Schumyno

Cittadino libero e in movimento

Revival – “post” 13/11 – “post” 9/11

Premessa: questo post è una raccolta di roba “vecchia”. L’unica “novità è il video soprastante, che aggiungo perchè lo trovo davvero esilarante, e un paio di commenti di stamane a piè pagina, a un post di un amico.

In commento a un post del 16/02/2015 su Facebook dal titolo L’INCUBO È APPENA COMINCIATO! di #ServizioPubblico (che riprendeva un videomessaggio “terroristico” mandato in onda a reti unificate, o quasi), scrissi il 28 giugno successivo: “Lo so.. sembrerò contro corrente.. una domanda: ma ti pare possibile, che durante una guerra, i media dei Paesi “sotto attacco”, mandino in onda messaggi pubblicitari del nemico, magari nascondendo un “codice”? o comunque che “sprona” i musulmani alla ribellione? Questa pantomima, che costa vittime innocenti, deve essere analizzata con senso critico, buon senso. Questa guerra è studiata a tavolino e mercenari fanno il lavoro sporco, che i media rimpallano a loro piacimento per fini di consenso e paura… controllo… chi paga tutta sta roba? dove sono state fabbricate quelle armi? dove han trovato soldi e contatti per ottenerle, viste le leggi internazionali ferree? Tu sapresti come recuperare un centinaio di mitra, senza venire beccato? L’unica soluzione che abbiamo è cacciare i nostri governanti, e portare trasparenza e informazione, e fermare il nostro contributo a questa manipolazione, facendo da esempio per le altre realtà sociali che stanno crescendo negli altri Paesi e che potrebbero seguire il nostro percorso.. strada lunga, che passa dalla nostra singola consapevolezza…

Sullo steso post, tornai 15 ottobre scorso, scrivendo: “A distanza di mesi, è confermato che Isis fu armato e addestrato dall’Occidente (per chi non ne fosse al corrente, qui una delle tante fonti), così come accadde per i talebani afghani. Mesi, anni, di morti innocenti a causa di mancanza di spirito critico e di sopravvivenza di popoli rabboniti da tv di regime…. vabbè

Stamattina, invece, qua e là, guarda caso, cambiavo opinione ” Io ho sempre analizzato i fatti, e su Parigi ne conosco ben pochi: non mi interessa sapere le versioni dei giornali, poichè so per certo che sono attendibili quanto un oroscopo. So che c’erano esplosivi, e molte armi. Che hanno un costo, che vanno trasportate, che devi sapere dove comprare e come procurartele. Soggetti A che devono mettersi in contatto con soggetti B, nell’era digitale, nell’era dei satelliti che ti guardano in casa, nell’era delle videocamere a ogni angolo di città.
Condivido la tua posizione Franco, la trovo corretta, ma tenete presente quanto scritto prima, e anche quanto detto da Fabio sopra di me. Per “vendicarti” hai bisogno di informazioni, moneta di scambio, armi. Tutte e tre le cose, sono a disposizione dei “governi”, che sappiamo bene non essere democratici, da nessuna parte. Se lo fossero, non vivremmo sopra le nostre disponibilità campando appunto sullo sfruttamento e la morte di civili in Paesi stranieri. Se riuscissimo a fare capire che queste stragi sono colpa dei governi, magari riusciremmo a scalzare il “neoliberismo” e i loro esecutori…”
e subito dopo “anche tu hai ragione Maurizio.. viviamo in una società in cui siam costretti, per via del lessico, a generalizzare… “i governi non c’entrano”, c’entrano gli uomini che li manipolano. “Governo” è una parola astratta. Renzi (e quelli prima dall’81 in poi) non “governa” l’Italia, è semplicemente un passacarte. A governare è chi gli passa i pizzini con scritte le leggi da fare approvare, a favore dei veri, occulti, governanti, che agiscono nell’ombra.. io non credo nelle guerre sante: su 7miliardi di persone, ce ne saranno qualche migliaia disposte a morire in nome di Dio, e solitamente sono sociopatici.. gli altri bene o male vorrebbero vivere in pace…”

Con la Grecia han schiacciato 3 governi, altrettanti con l’Italia, il Portogallo alza la cresta e la Spagna si divide, all’interno dell’Unione. il Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni potrebbe vincere. Nel momento in cui più l’Europa è volutamente debole, ecco ritrova la sua compattezza nella paura.

14/11/2015 Posted by | Uncategorized | , , , , | Lascia un commento