Schumyno

Cittadino libero e in movimento

Casale Monferrato e Eternit: la sentenza

Ieri a Torino, sotto i riflettori dei media e di tutti i cittadini accorsi al presidio organizzato sotto il Palazzo di Giustizia dai diversi comitati e associazioni “vittime” della scelleratezza umana, si è conclusa la causa di primo grado che vedeva coinvolti da una parte la società Eternit e i suoi legali rappresentanti, dall’altra una lista di 6.000 parti civili, tra i quali lo stesso comune di Casale Monferrato.

La condanna è giunta per i due ex manager della società: per le accuse di disastro ambientale doloso e omissione volontaria delle cautele antinfortunistiche sono stati inflitti a Schmidheiny (65 anni) e De Cartier (91 anni) 16 anni di reclusione ciascuno.

Una sentenza storica, che accoglie almeno in parte il desiderio di giustizia:
ora bisogna bonificare.

per approfondimenti:

http://www.notav.info/senza-categoria/sentenza-eternit-di-massimo-zucchetti/
http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=181209
http://www.agi.it/in-primo-piano/notizie/201202132211-ipp-rt10354-eternit_tribunale_torino_sentenza_storica_e_esemplare
http://www.rainews24.rai.it/it/news.php?newsid=161634
http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/02/13/eternit-oggi-sentenza-conclusiva-laccusa-chiede-anni-reclusione/190897/
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-02-13/eternit-imputati-condannati-anni-132745.shtml?uuid=AajNjCrE&p=2

15/02/2012 Posted by | Uncategorized | , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento