Schumyno

Cittadino libero e in movimento

MoVimento 5 Stelle Milano pro NOTAV

(Articolo ripreso da http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/milano/2011/08/movimento-5-stelle-milano-pro-notav.html )

Da qualche mese anche M5S Milano ha preso contatti diretti con i nostri impavidi ragazzi piemontesi: la lotta NoTav è di fondamentale importanza per tutti, in quanto rappresenta la forma più “alta” di partecipazione “diretta” mai ottenuta finora da parte di semplici cittadini, finalmente indignati e risvegliati dall’onirica finta informazione di regime. Gli organi di (dis)informazione si divertono a passare notizie manipolate e tendenziose, evitando accuratamente di fornire informazioni reali sulle motivazioni di una così serrata lotta contro questa gigantesca, quanto comprovatamene inutile, opera. http://informarexresistere.fr/2011/06/27/150-motivi-per-dire-no-alla-tav/
Abbiamo cominciato a portare supporto “fisico”, presentandoci ai vari presidi, muniti di tende e sacchi a pelo e voglia di aiutare, il weekend precedente il primo sgombero: il Presidio alla “Libera Repubblica” della Maddalena

 al quale si sono poi susseguite le nostre partecipazioni alla grande manifestazione del 3 luglio

 i 4 giorni di ferragosto

e in ultimo il weekend scorso

Per motivi di sicurezza, le immagini, le riprese, girate in questo periodo, non sono state divulgate, se non a piccole e controllate dosi, in modo da non interferire con il lavoro di tutta quella gente che al “fronte” ogni giorno rischia di persona per la propria libertà, e incolumità: la situazione in valle non è facile. http://www.democraziakmzero.org/2011/07/27/un-lacrimogeno-in-faccia-al-no-tav-2/

Le forze dell’ordine, che occupano parecchi spazi senza alcun diritto, da mesi hanno cominciato poi a raccogliere informazioni e foto su tutto il mondo che gira intorno ai NoTav. Hanno fatto appostamenti un po’ ovunque, armati di teleobiettivi, riprendendo volti e targhe di automezzi. Dopo la maxi manifestazione dove si è parlato di adesioni tra le 60 e le 100.000 persone, hanno poi inasprito la vigilanza: è un continuo abusare della forza coercitiva. Chiunque è soggetto a controlli arbitrari: chi si sposta verso Giaglione (il paese più comodo per accedere alla Maddalena, ora che è stato messo sotto sequestro l’accesso da Chiomonte) è quasi certo di venire fermato e identificato dalle forze dell’ordine. Ma non solo. A molte persone, ivi incluso il personale del nostro Gruppo Consiliare Piemontese, oltre al controllo dei documenti, viene scattata una o più foto. Non sappiamo se ciò è plausibile, legale, lecito: gli avvocati NoTav stanno, nonostante la già immensa mole di lavoro, esaminando le varie normative, ma di certo non è giustificabile il fatto che, oltre al volto, a molti ragazzi è stato richiesto di mostrare i propri tatuaggi, “immancabilmente” poi fotografati. Domanda: è legittimo costituire un database di questo tipo, in un Paese democratico, tal si spaccia la Repubblica Italiana? E non solo identificazioni, ma anche una serie infinita di perquisizioni. Per un nulla ti portano in questura o al commissariato: basta una maschera antigas in auto, o dei limoni o del maalox, per correre il serio rischio di passare ore con le forze dell’ordine, e vedersi consegnare un verbale da parte loro. Come se uno non avesse il diritto di difendersi, sulla propria terra, da gas lacrimogeni vietati persino in guerra, ma stranamente utilizzabile sui civili. http://www.nocensura.com/2011/07/classe-mista-lezione-sui-danni-dei.html
Intimidazioni, terrorismo psicologico. Ma hanno fatto i conti senza l’oste: Val di Susa non si arrende. I Valsusini sono a casa loro, e non accetteranno mai di non esser padroni del loro futuro, delle proprie vite. Il video in testa è il finale di un concerto gratuito tenuto al presidio sabato scorso (“NO TAV chiama Italia: Roma risponde”): Giulia Tripoti, romana, a gran voce canta inno “No Tav”. Finito il concerto, come d’abitudine, si è andati a ricordare tutti insieme alle forze dell’ordine che quella terra non appartiene a loro, ma alla gente…

Loro non molleranno mai (ma gli conviene?), noi neppure…

Pensate che molleranno i valsusini??  A SARA’ DÜRAAAAAA!!!!

Annunci

24/08/2011 - Posted by | Uncategorized | , , , , , , , , , , ,

1 commento »

  1. per andare da Lisbona a Kiev…perche non usano IL MARE??…Li, non si deve costruire nulla!!
    e magari le barche (come anni fa’) spinte dal vento http://www.kitves.com/links.aspx ….

    Commento di mirkkkomirco | 28/08/2011 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...