Schumyno

Cittadino libero e in movimento

Io sto con gli studenti

Non vi è alcun dubbio.

La riforma gelmini è solo il capro espiatorio di un disagio che ormai i giovani sentono proprio da tempo:  in un mondo senza princìpi, dove ogni impegno è preso come “facoltativo”, dalla vita affettiva a quella lavorativa o da studente. Nessuna garanzia, nessun obbligo. “Fai quello che puoi, tanto…”

Sembra che i giovani non ci stiano: hanno sentito puzza di bruciato, e forse non sono più disposti alla discesa al compromesso a tutti i costi, alla rassegnazione.

Questa riforma non è il problema. Il problema è il complesso ma semplice intrigo di norme che spingono tutte le autorità cosiddette “occidentali”, e non, a privatizzare, “esternalizzare”, tutto. Mentre i nostri padri e (noi poi) godevano della possibilità di potere avere tutti una casa, di cambiare spesso l’auto, magari avere la casa al mare, queste norme si appropriavano dei nostri beni, allora celati sotto la voce “beni statali”: hanno spolpato e inquinato tutto, e i giovani forse non sanno neanche cosa fosse ad esempio l’ I.R.I., e tanti esempi a venire. La cultura, è sempre stato l’unico ostacolo per chi ha sempre vissuto sulle spalle della gente grazie alle informazioni che possedeva, a discapito del prossimo “ignorante” (questo link riguarda noi poveracci italiani… pensate che all’estero non esista nulla di più grosso e strutturato? No? Oggi privatizzano l’acqua, l’Enel vende a prezzi stracciati il gas estratto dalle sue centrali russe che ci ricompriamo a prezzo pieno… ieri la sanità… e la Finmeccanica?

Gli studenti non devono poter agire, studiare, capire, libera-mente. Altrimenti, potrebbero scoprire cose scomode sui loro “nonni”… di che tipo?

Tipo queste……… Senza contare la grande bufala dell’ultima influenza “pandemica” dello scorso anno…

Tanto per avere un’idea, di cosa i ricercatori potrebbero scoprire, se fossero sovvenzionati nelle loro ricerche da soldi pubblici…

E questo è solo UN esempio su UN settore. Io non voglio che chi mi vende le mie medicine, sia anche colui che paga chi studia come debellare le malattie: è illogico.

Ora domandatevi: voi da che parte state? Domandatevelo ogni volta che vostro figlio tossisce, o starnutisce. Intanto, OGGI, sostenete vostro figlio nell’ottenere un FUTURO.

Annunci

22/12/2010 - Posted by | Uncategorized

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...