Schumyno

Cittadino libero e in movimento

5 Stelle Milano

E’ curioso il nostro sistema informativo: non si sa come mai, certe informazioni proprio non “girano”

Il 24/10/2010 si è tenuto il 4° incontro per la Lista CiVica Milano 5 Stelle, sull’onda dell’ormai tanto famoso, quanto taciuto, MoVimento 5 Stelle.

A sorpresa ha avuto anche un ospite d’eccezione.

Ma comunque nessuno ne parla. Perché?

 

Annunci

26/10/2010 - Posted by | Uncategorized | , , ,

2 commenti »

  1. Forse per una volta tanto stiamo meditando prima di parlarne. Da parte mia sono ancora qui che mi domando tante cose e mi dispiace di non aver potuto parlare direttamente con Grillo, spero solo che la prossima volta sia possibile…..

    Commento di gilda caronti | 26/10/2010 | Rispondi

  2. Buongiorno. Ascoltando gli interventi del filmato, secondo me, la risposta alla domanda ‘perchè nessuno ne parla’ apre ad una serie di osservazioni. Intanto la fiducia incondizionata che viene attribuita dal movimento alla rete deve fare i conti con tanti, ancora troppi pregiudizi. Basare la ‘sensazione’ di diffusione della telematica su dati di connessione (come i counter dei siti) o sul numero di profili o di account aperti nei social-network è del tutto inattendibile. Ottimisticamente parlando, data una connessione verificata (cioè rilevato un PC connesso con un sito/blog) nessuno poi può dirci quante persone siano davanti a quel monitor (quindi una connessione=numero utenti da moltiplicare per incognita…)mentre al contrario, un certo numero di account non significa altrettanti utenti; visto che molti hanno due, tre, cinque dieci profili facebook, è presumibile che la cosa valga anche per altri social network… Quindi la sensazione di ‘presenza in rete’ è secondo me, appunto, una sensazione tutta da discutere. E’ poi abbastanza intuitivo il fatto che chi ha una certa propensione all’uso intelligente della rete, chi si forma una ‘ratio telematica’ nel senso che si abitua a ragionare per clusters e acquisisce l’automatismo della classificazione delle idee che gli agevola il reperimento delle informazioni quando utilizza i motori di ricerca, tende poi ad avere difficoltà a parlare, in particolare a parlare in pubblico, proprio perchè il PC è un interlocutore ‘muto’. Ora, la mia esperienza in un paese piuttosto piccolo e di mentalità piuttosto ‘contadina’, anche se tutti o quasi (specie i giovani) hanno un PC, è che la maggiore diffusione di notizie e la loro discussione avviene ancora con il passaparola, tra le signore al mercato, dalla parrucchiera e tra gli uomini al bar dello sport o dopo la S.Messa la domenica mattina. Insomma bisogna divulgare anche in modi più ‘obsoleti’ ma forse più ‘popolari’ … Ciò che noi simpaticamente abbiamo definito ‘Radio Scarpa’ perchè trasmette consumando suola di scarpa, è ancora molto in auge specie nelle fasce di età dai 45 in su… E’ il mondo da raggiungere, quello che ancora ‘parla’ appunto…. Almeno secondo me. Ciao. Paola

    Commento di Paola Zanolli | 26/10/2010 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...